News

2017-05-10

LA MANOVRA CORRETTIVA ELIMINA I MARCHI DAL PATENT BOX


La Manovra correttiva adottata con decreto legge 24 aprile 2017, n. 50 è intervenuta sulla disciplina dettata dalla l. 23 dicembre 2014, n. 190 con riferimento al patent box, allo scopo di allinearsi alle prescrizione dettate in ambito Ocse (documento “Action 5” del progetto Beps).

Nel dettaglio, l’art. 56, d.l. n. 50/2017 ha eliminato dal co. 39 della l. n. 190/2014 il riferimento ai marchi di impresa, precisando altresì che la nuova disciplina si applica:

-          per i soggetti con esercizio coincidente con l’anno solare, per i periodi d’imposta per i quali le opzioni per l’accesso al regime del patent box sono esercitate successivamente al 31 dicembre 2016;

-          per i soggetti con esercizio non coincidente con l’anno solare, a decorrere dal terzo periodo d’imposta successivo a quello in corso al 31 dicembre 2014, relativamente al quale le opzioni sono esercitate successivamente al 31 dicembre 2016.

Rimangono valide, ai sensi del co. 3 dell’art. 56, le opzioni sui marchi già esercitate nei periodi d’imposta 2015 e 2016, dovendosi ritenere applicabili a tali fattispecie le norme precedentemente vigenti, ma comunque non oltre la data del 30 giugno 2021.